Carolina, appassionata e sensibile, ha sempre in borsa una poesia. Crede che l’ispirazione non sia un privilegio si pochi, così prova a mantenere intatto il suo stupore per il mondo cercando la bellezza intorno a sé – soprattutto quella nascosta nelle piccole cose – proprio come il protagonista de “La grande fabbrica delle parole“, che sussurra parole semplici, colme d’amore , capaci di arrivare dritte al cuore.

Il sole tra le dita

L'amore a 126 cm da terra

Category
consigli libraie
Tags
consigli libri, libraia romantica, libri romantici